Hockey Sarzana | IL VIAREGGINO ALESSIO BIANCHI E’ IL VICE CORONA
18043
single,single-post,postid-18043,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-10.0,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive

IL VIAREGGINO ALESSIO BIANCHI E’ IL VICE CORONA

Bianchi

IL VIAREGGINO ALESSIO BIANCHI E’ IL VICE CORONA

Arriva dalla serie B dell’ AS Viareggio, squadra con cui la scorsa stagione si è messo in mostra disputando un ottima stagione, il vice di Simone Corona: è un portiere molto affidabile, classe 1996, ancora under 23, e la società punta su di lui per avere sicurezza alle spalle del titolare. Sostituirà Alessio Perroni, che ha chiesto alla società di disputare il campionato di Serie B. (nella foto Alessio Bianchi con il dirigente responsabile della serie A1 Roberto Graziano)


Dopo la richiesta di Alessio Perroni  di disputare il campionato di serie B, la società lo accontenta e punta diritta su Alessio Bianchi, ottimo portiere di scuola viareggina che lo scorso anno ha disputato il campionato di Serie B con la squadra toscana. La scelta di Perroni non ha trovato impreparata la società che è subito corsa ai ripari e gli occhi sono stati da subito puntati su Alessio Bianchi, ottimo portiere dell’AS Viareggio che ha dalla sua parte il fatto di essere ancora under 23 e potrà ricoprire il doppio ruolo (dato che se fosse necessario, potrebbe giocare anche in serie B). “E’ un ottimo portiere, e un ragazzo eccezionale – dice il presidente Maurizio CoronaAlessio è la sua prima esperienza in serie A1 dove sarà il vice di Simone Corona; ma posso garantire che questo ragazzo ha tutte le qualità per fare bene nel caso fosse chiamato in causa, personalmente mi auguro che questa importante esperienza gli dia la possibilità di crescere ancora, una cosa posso garantire, per quello che ha fatto vedere la scorsa stagione a Viareggio, Alessio questa serie A1 se la merita tutta”. Il neo acquisto sarzanese Alessio Bianchi (carnevalaro doc) durante la presentazione ha risposto  ad alcune domande

Sei contento di questa esperienza?

Certamente. È un occasione irripetibile, un treno da non perdere. È stato tutto così rapido e inaspettato che ancora quasi non ci credo. Dopo 14 anni di Viareggio, tutte le giovanili e una stagione da titolare in serie B è il coronamento di un percorso, che sta procedendo come meglio non potrebbe!

Cosa ti aspetti da questo anno?

 Lo vedo come un anno di crescita. Sicuramente mi aspetto di vivere un’esperienza unica e tutta nuova. Diciamo che a pochi capitano occasioni del genere e tra il campionato di A1 e la Coppa Cers l’entusiasmo è altissimo. In questa stagione sento veramente l’opportunità di crescere sia atleticamente sia umanamente, giocando insieme a grandi campioni dalla grandissima esperienza.

Come ti sei sentito nel gruppo e come ti trovi?

 A livello di squadra ho trovato un gruppo molto unito e coeso e i giocatori al suo interno mi hanno dato l’opportunità di integrarmi nel migliore dei modi; spero di aver dato una buona impressione. Questo mondo è tutto nuovo per me anche nelle più piccole cose e sono sicuro che se la squadra continua così ci toglieremo delle soddisfazioni. In ogni caso, cosa c’è di meglio per un viareggino come me, avere in squadra altri 4 viareggini?. 

CondividiShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+
No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.