Hockey Sarzana | E’ FEBBRE DA PLAY-OFF: A SARZANA E’ DI SCENA IL FORTE DEI MARMI.
18801
single,single-post,postid-18801,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-10.0,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive

E’ FEBBRE DA PLAY-OFF: A SARZANA E’ DI SCENA IL FORTE DEI MARMI.

Berto-grinta

E’ FEBBRE DA PLAY-OFF: A SARZANA E’ DI SCENA IL FORTE DEI MARMI.

Un’annata straordinaria, la migliore da quando Carispezia Sarzana è in Serie A1; tre le perle indimenticabili: la Finalissima  di Coppa Italia persa con il minimo scarto contro il Breganze, la conquista della Final four di WS Europe Cup, al termine della battaglia di Igualada, e record di punti in serie A1, miglior piazzamento di sempre con la conquista dei play-off scudetto. Un trittico indimenticabile. Negli occhi c’è ancora il grande esodo della città verso  Trissino per assistere alla finalissima di Coppa Italia: “ In dieci stagioni di serie A1 è la quarta volta che raggiungiamo i play-off, è stata una stagione fantastica e vogliamo lasciare un ottimo ricordo ai nostri tifosi – dichiara il Presidente Maurizio Corona – sicuramente il Forte dei Marmi parte favorito e con l’obbiettivo di tornare a cucirsi sulla maglia  lo scudetto. Sarà una gara difficile ma credo che abbiamo le possibilità di vincere al Vecchio Mercato e portarli eventualmente a gara tre, anche perché abbiamo regalato emozioni tutta la stagione e vogliamo regalarne ancora.” (nella foto di Gabriele Baldi la “grinta” di Alessandro Bertolucci).


La favolosa stagione del Carispezia Sarzana ha il suo epilogo contro una delle grandi favorite alla conquista del tricolore 2018-19. Al Vecchio Mercato i ragazzi di Alessandro Bertolucci, dopo aver conquistato la Final Eight di Coppa Italia, la Final Four di WS Europe Cup ed i playoff, sognano di chiudere la stagione con l’exploit di rovinare la corsa del “dream team” versiliese. Un sogno di inizio stagione del Carispezia prende forma in questo week end, il grande giorno è arrivato: al Vecchio Mercato di Sarzana, si giocano i quarti di finale di andata di hockey su pista tra Carispezia Sarzana e B&B Service Forte dei Marmi. Un’annata straordinaria, la migliore da quando Carispezia Sarzana è in Serie A1. Negli occhi c’è ancora il grande esodo della città verso  Trissino per assistere alla finalissima di Coppa Italia: “ In dieci stagioni di serie A1 è la quarta volta che raggiungiamo i play-off, è stata una stagione fantastica e vogliamo lasciare un ottimo ricordo ai nostri tifosi – dichiara il Presidente Maurizio Corona – sicuramente il Forte dei Marmi parte favorito e con l’obbiettivo di tornare a cucirsi sulla maglia  lo scudetto. Sarà una gara difficile ma credo che abbiamo le possibilità di vincere al Vecchio Mercato e portarli eventualmente a gara tre, anche perché abbiamo regalato emozioni tutta la stagione ai nostri tifosi e vogliamo salutarli nel migliore dei modi.” I sarzanesi  incontreranno,quindi, nei quarti di finale il  Forte dei Marmi, che è sicuramente una delle formazioni favorite alla vittoria del tricolore. La formazione del Presidente Tosi vuole conquistare il suo quarto scudetto e gli addetti ai lavori si attendono una finale Lodi – Forte dei Marmi prime e seconde al termine della regular season. “Un primo bilancio è giusto farlo a questo punto di questa fantastica stagione – dichiara il Presidente Corona – Abbiamo raggiunto i playoff, impensabili dopo la “rivoluzione” della squadra della scorsa estate, con la partenza di alcuni elementi di spicco. Abbiamo battuto il record di punti ottenutinei campionati di serie A1 della nostra storia  e conquistato il settimo posto di questa regular season, piazzamento mai conquistato in precedenza e di questo sono molto soddisfatto. Siamo tra le prime otto squadre del torneo, torniamo in Europa anche la prossima stagione passando dalla porta principale e penso che al di là di qualche passaggio a vuoto la classifica abbia rispecchiato l’andamento e il valore della nostra squadra. Siamo migliorati e cresciuti molto. Sono molto soddisfatto di quanto fatto da Alessandro Bertolucci e dalla squadra – continua il Presidente – c’era qualche perplessità, come sempre capita nello sport, quando si cambia tanto e soprattutto si cambia la guida tecnica di una squadra, ma noi abbiamo incontrato sulla nostra strada un professionista preparato, una persona meticolosa che non ha fatto distingui nell’allenare il Sarzana come avesse allenato il Barcellona, che ha plasmato la squadra a sua immagine tirando fuori il meglio da ognuno dei suoi giocatori. Alessandro credo che in futuro, dopo averlo fatto come giocatore, scriverà pagine importanti nella nostra disciplina sia a livello italiano che a livello mondiale. Ma tornando alla squadra tutti hanno dato il massimo e sono cresciuti moltissimo in questi mesi, lo ribadisco. C’è stato grande affiatamento tra tutti, io ho un ottimo rapporto con il mister e con la squadra, e questo conta moltissimo nell’ hockey. Va dato merito a tutto lo staff, in primis a Alessandro Bertolucci, ma anche al preparatore Marco Acanfora, al nutrizionista dott. Franco Aliboni, ai fisioterapisti  Andrea Antognoli e Fabio Tesconi e ai due dirigenti Maurizio Garofalo e Roberto Graziano. ”Playoff al via, arrivano i vice-campioni d’Italia del Forte dei Marmi. “Sicuramente giocare con il fattore pista a favore è sicuramente positivo. Vogliamo vincere la prima gara di playoff al Vecchio Mercato e portare i Vicecampioni d’ Italia a gara 3.”  Poi parlando dei tifosi il Presidente chiude “E’ stato un crescendo, ogni sabato il Vecchio Mercato sempre più pieno e poi il gruppo degli Incessanti che sono stati fantastici che ci hanno trascinato verso la meta, a Trissino per la finale di Coppa Italia i nostri tifosi mi hanno fatto emozionare. Invito tutti a seguirci, anche perché da Forte dei Marmi verranno in tanti al Centro Polivalente e dovremmo sostenere al massimo la squadra, dimostrando non solo di essere una piazza corretta, come sempre, ma anche matura e capace di spingere i nostri ragazzi all’ impresa. Siamo la massima espressione dello sport nella provincia di La Spezia e anche per questo vogliamo lottare al meglio delle nostre possibilità in questi playoff ″. La B&B Service Forte dei Marmi arriva alla sfida a soli tre giorni dalla sfida di ritorno in casa del Porto, che l’ha vista eliminata nei quarti di finale della più importante competizione europea, uscendo però a testa altissima perdendo di misura al Dragao di Oporto. La formazione del Presidente Tosi vuole subito vincere per non arrivare ad un’eventuale gara 3. Tutti gli acciacchi in casa Forte che hanno colpito la formazione versiliese durante la stagione sono rientrati e i rossoblù arriveranno al Polivalente con  la squadra al gran completo,con la forza del miglior attacco della serie A1 (133 gol segnati), la stecca d’oro del campionato  (Federico Ambrosio 42 reti segnate) e della seconda miglior difesa del campionato (67 gol subiti). Diamo un occhiata agli avversari anche se per molti di loro non serve nessuna presentazione: la compagine è condotta in pista  da mister Pier Luigi Bresciani e composta dal capitano Davide Motaran, difensore, classe 1984, giocatore scuola Vercelli, ex CGC Viareggio con cui con la maglia bianconera ha conquistato l’unico scudetto della storia viareggina, dotato di un tiro al fulmicotone, dall’estate 2014 in maglia rossoblu con cui ha vinto due scudetti oltre a una Coppa Italia e a una Super Coppa italiana, un’annata travagliata, la sua, costellata da  infortuni che lo hanno tenuto lontano dalla pista per parecchi mesi e nonostante questo il capitano rossoblu è andato a segno in sei occasioni. Riccardo Gnata, classe 1992, il portiere della Nazionale Italiana, con cui ha conquistato il titolo di Campione d’Europa, giocatore di scuola breganzese poi tre stagioni a Valdagno dove ha vinto due scudetti, oltre a vari trofei le ultime due nella sua Breganze dove con la formazione rossonera ha conquistato la Coppa Italia e la super coppa Italiana proprio a spese del Forte dei Marmi , da due stagioni in Versilia dove ha conquistato una Coppa Italia e una Super Coppa Italiana. Franco Platero,(Argentino) classe 1992, arrivato nell’ultima campagna acquisti dal Breganze, è un difensore con una grande classe, due stagioni orsono è stato la vera anima del Lodi Campione d’Italia, ottimo tiro e senso tattico, 12 reti segnate in maglia rossoblù, in molti lo danno già con le valigie pronte destinazione La Coruna. Federico Ambrosio, classe 1989, anch’egli arrivato nell’estate dal Breganze, altro Campione d’Italia con il Lodi due stagioni orsono, bomber eccezionale e nazionale azzurro. L’ ’italo-argentino è stato il capocannoniere di questa regular season con 42 reti conquistando così la stecca d’oro. Una stecca d’oro, combattuta sino all’ultima gara con il compagno di squadra  Martì Casas Lozano, (Spagnolo) classe 1996 arrivato dal Noia, ha vinto una Coppa Intercontinentale con il Vic ed è stato vicecampione europeo under 20, un campionato giocato da “mostre” in certe occasioni immarcabile, 36 le reti messe a segno. Jordi Burgaya Villarò (Spagnolo), classe 1995, proviene dall’Oliveirense, è stato compagno di squadra di Marti Casas Lozano nei due anni passati al Vic e nelle rappresentative iberiche,  era  considerato uno degli astri nascenti dell’hockey spagnolo, Campione del mondo in carica. Gran fisico, molto veloce e capace di giocate di ottimo livello. Con il Vic ha vinto una Coppa del Re e una Coppa Intercontinentale, con l’Oliveirense la Supercoppa Europea dello scorso anno. Una stagione costellata dagli infortuni, la sua, che lo ha frenato ma nonostante questo  il catalano è andato a segno in 20 occasioni. Elia Cinquini difensore, classe 1991, ritornato a Forte dei Marmi due stagioni orsono dal CGC Viareggio conquistando una Coppa Italia e una Super Coppa Italiana con la maglia rossoblu, una stagione da protagonista la sua in cui è andato a segno in 8 occasioni. Giacomo Maremmani, difensore, classe 1998, rientrato a Forte dei Marmi due stagioni orsono da Lodi dove aveva conquistato il titolo di Campione d’Italia oltre alla Supercoppa Italiana vinta anche nella scorsa stagione a Forte dei Marmi. Chiudono la rosa due giovani molto interessanti Cosimo Mattuggini, classe 2000, talentuoso attaccante, lo scorso anno nella formazione di serie A2 della formazione toscana, medaglia d’argento con la nazionale under 20 agli europei di Viana do Castelo in Portogallo, 4 reti per lui in questa stagione;   Leonardo Bertozzi, classe 2000 è Il vice Gnata, il giovanissimo fortemarmino è un portiere molto interessante anch’egli medaglia d’argento con la nazionale under 20 agli europei di Viana do Castelo in Portogallo, un buon minutaggio costellato da buone prestazioni. I precedenti tra Forte dei Marmi e Carispezia Hockey Sarzana sono ventidue in serie A1 e quattro in serie A2. Nelle quattro sfide in serie A2 due vittorie per i rossoneri, una vittoria fortemarmina, ed un pareggio;  in serie A1 quattordici vittorie toscane,  sei per i liguri e due pareggi. Due anche le sfide di Coppa Italia in cui entrambi i successi portano la firma dei toscani. Altri particolari statistici il Carispezia nelle 10 sfide di serie A1 al Vecchio Mercato il Sarzana ha vinto quattro volte ed il Forte dei Marmi nelle restanti sei, con la Pista del Centro Polivalente che non ha mai visto uscire il segno X nelle sfide tra rossoneri e rossoblu. La squadra rossonera si presenta a questa “serata di gala”  al gran completo. La squadra  sarzanese arriva a questa sfida conscia della forza degli avversari, ma altrettanto conscia che giocando da Sarzana nulla è impossibile. Inizio ore 20.45 in Diretta Web Streaming su FISRTV.it  arbitrano Filippo Fronte di Novara (NO) e Mauro Giangregorio di Salerno (SA), ausiliario Matteo Righetti di Sarzana (SP).

CondividiShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+
No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.