Hockey Sarzana | CARISPEZIA CORONA LA SUA STAGIONE, BATTE BASSANO E ALZA LA SUA SECONDA FEDERATION CUP.
18840
single,single-post,postid-18840,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-10.0,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive

CARISPEZIA CORONA LA SUA STAGIONE, BATTE BASSANO E ALZA LA SUA SECONDA FEDERATION CUP.

Hockey- Federation

CARISPEZIA CORONA LA SUA STAGIONE, BATTE BASSANO E ALZA LA SUA SECONDA FEDERATION CUP.

Il Carispezia Hockey Sarzana ha scritto nuovamente il proprio nome sulla coppa che chiude la stagione di hockey su pista alzando il trofeo al Palazzetto “Dorando Pietri” di Correggio. Dopo aver superato Montebello e Monza i sarzanesi del tecnico Alessandro Bertolucci sostituito nella kermesse emiliana dall’allenatore della serie B Giovanni Berretta i sarzanesi si sono imposti a valanga sul Bassano battendolo nella finalissima per 7 a 0. Per la terza volta il Carispezia Hockey Sarzana è riuscito a conquistare una finale in questa lunga ma esaltante stagione. DOPO quelle in WS Europe Cup e Coppa Italia i  sarzanesi si sono ritrovati di fronte il Bassano in una sfida valida per una coppa. Già sul 2-0 dopo 6 minuti, Rossi e Fantozzi a segno, i rossoneri hanno cercato di arginare la fisicità dei bassanesi, arrivati in finale battendo nei quarti il Follonica e in semifinale Cremona. Proprio da Chicco Rossi arrivano i gol decisivi dell’allungo per la vittoria della Coppa: tripletta e MVP della finale per l’ex bassanese. A rete anche Rispogliati, Borsi, Perroni e Fantozzi per completare la festa rossonera. Il Bassano ha tentato più volte di almeno segnare il gol della bandiera, ma non è riuscito a superare l’ottimo portiere Simone Corona. (nella foto la squadra vincitrice della Federation)


CARISPEZIA HOCKEY SARZANA – UVP STEMA BASSANO  7 – 0 (3 – 0)

CARISPEZIA HOCKEY SARZANA : Corona (Bianchi), Rispogliati (1), Zanfardino, Rossi (4), Perroni, Fantozzi (1), Borsi (1), Pistelli, Tavoni. Allenatore: Alessandro Bertolucci in panchina Giovanni Berretta.

UVP STEMA BASSANO : Merlo (Bertuzzo), Baggio, Menon, Barbieri, Crespo, De Gerone, Scuccato, Tumelero.  Allenatore: Nunes.

Arbitro: Sig. Di Domenico di Correggio (RE) – Sig. Uggeri di Lodi (LO) ausiliari Sig. Davoli di Correggio (RE)  – Sig. Moresco di Bassano (VI).

Il Carispezia Hockey Sarzana ha scritto nuovamente il proprio nome sulla coppa che chiude la stagione di hockey su pista alzando il trofeo al Palazzetto “Dorando Pietri” di Correggio. Dopo aver superato Montebello e Monza i sarzanesi del tecnico Alessandro Bertolucci sostituito nella kermesse emiliana dall’allenatore della serie B Giovanni Berretta i sarzanesi si sono imposti a valanga sul Bassano battendolo nella finalissima per 7 a 0. Già sul 2-0 dopo 6 minuti, Rossi e Fantozzi a segno, i rossoneri hanno cercato di arginare la fisicità dei bassanesi, arrivati in finale battendo nei quarti il Follonica e in semifinale Cremona. Proprio da Chicco Rossi arrivano i gol decisivi dell’allungo per la vittoria della Coppa: tripletta e MVP della finale per l’ex bassanese. A rete anche Rispogliati, Borsi, Perroni e Fantozzi per completare la festa rossonera. Il Bassano ha tentato più volte di almeno segnare il gol della bandiera, ma non è riuscito a superare l’ottimo portiere Simone Corona“Non era facile, non era scontato perché il Bassano aveva comunque Crespo, aveva Scuccato, aveva Barbieri e comunque aveva 3/5 della squadra titolare di quest’anno. Abbiamo giocato bene ed è stata certamente la migliore partita che abbiamo giocato in questa Kermesse commenta un raggiante Presidente Maurizio Corona a fine partita – Sono contento chiudiamo vincendo un trofeo a cui tenevo, un trofeo per cui mi sono battuto, un trofeo di cui sono molto dispiaciuto che non ci sarà più, un trofeo che sicuramente si poteva organizzare meglio, che ci voleva sicuramente tempo per migliorarlo. Io sono molto contento di averlo vinto per la seconda volta così chiudiamo con un due su due”. Poi il Presidente parla di Alessandro Bertolucci che non era presente e diceAlessandro l’ha vinta lui questa partita, perché lui ha creato questa macchina. Sono contento di Giovanni Berretta, Giovanni meritava di vincere un trofeo senior, allena la nostra serie B, lavora in sintonia con Alessandro Bertolucci e si meritava questo successo, Alessandro gli ha lasciato volentieri la panchina è stato un mese di collaborazione molto bello. Siamo una bella realtà – conclude Corona –   ripartiamo sapendo che l’anno prossimo si ricomincia da capo consapevoli che il primo obiettivo è la conquista della salvezza  e come sempre andremo avanti steep by steep, obiettivo dopo obiettivo”. Alessandro Bertolucci lascia invece un messaggio via facebook Grazie ragazzi per questa fantastica stagione, dopo le finali di coppa Italia e coppa cers abbiamo coronato e rispettato la maglia fino in fondo con questo trofeo ..una stagione memorabile per Sarzana, ancora grazie a voi più grandi e ai ragazzi della B, a Giovanni Beretta, a tutto il settore giovanile, alla società che è sempre stata presente e vicina a noi passo passo e a il Presidente Maurizio Corona che è una persona che vive con estremo amore l’hockey su pista Viva sarzana e buona estate a tutti gli sportivi italiani !!” Ma veniamo alla cronaca della finale: Un primo tempo, in cui la partita la fa il Bassano, ma i gol li fa il Sarzana che vanno sul 2-0 dopo 6 minuti grazie a Rossi e Fantozzi dopo le due reti subite i Veneti costruiscono un gran volume di gioco ma non trovano la rete e quando si fanno pericolosi trovano la porta murata da Corona, nel finale di tempo terza rete dei rossoneri ancora firmata da Rossi . Nella ripresa non c’è stata storia: il Carispezia Hockey Sarzana ha messo la sesta e non ha lasciato scampo ai veneti andando a segno dopo 38 secondi con Rossi e poi aumentando il vantaggio grazie a Borsi, ancora Rossi e al giovane Rispogliati autore del 7 a 0. NELLA FESTA c’è stata anche la sfortuna del secondo portiere Bianchi entrato a 7 minuti dalla fine in sostituzione di Corona. Ma un gran tiro gli ha rotto la visiera del casco protettivo provocandogli un taglio alla fronte e costringendolo a uscire dopo soli 3 minuti in pista.

Il Cammino della fase finale della Federation era iniziato il sabato nei QUARTI DI FINALE contro i vicentini del Montebello.  La gara contro il Montebello era stata combattuta e aveva visto Rossi protagonista in fase realizzativa aprendo la sfida al 3’45’’. Poi l’altalena di reti che ha comunque aveva consentito ai sarzanesi di chiudere la prima frazione di gioco in vantaggio 3 a 2. NELLA ripresa il Carispezia Sarzana aveva  sempre tenuto il vantaggio facendosi rimontare nel finale dal Montebello ma dopo il 6 a 5 i rossoneri imbrigliavano il gioco facendo scorrere il tempo senza rischiare e conquistando il successo che spalancava le porte alla semifinale. I marcatori della sfida contro i veneti sono stati nel primo tempo: 3’45” Rossi, 14’,15” Zordan, 20’00” Borsi, 21’,24” Fariniello, 24’25” Perroni. Secondo tempo: 1’27” Rossi, 3’29” Peretto, 4’40” Fantozzi, 4’53” Rossi, 22’00” Rossi (Montebello), 23’’30’” Bolla.

IN SEMIFINALE i sarzanesi hanno battuto ai tempi supplementari il Roller Hockey Monza. Dopo aver chiuso in vantaggio 2 a 1 il primo tempo la gara si è mantenuta molto incerta concludendosi 3 a 3 nei tempi regolamentari. Poi nei due tempi supplettivi è arrivato il successo per 5 a 4 grazie alle reti di Pistelli e Borsi. I marcatori della sfida contro i lombardi sono stati nel primo tempo: 7’30” Rossi, 12’ Zucchetti, 12’38” Perroni. Secondo tempo: 3’16” Lazzarotti, 8’47” Pistelli, 1’’4’” Zucchetti. Ai supplementari sono andati a rete Pistelli, Borsi e Nadini.

Grande entusiasmo e seguito di pubblico in Emilia per sostenere la squadra e anche il tifo sarzanese non è mancato  proprio per rimarcare l’importanza della competizione.

CondividiShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+
No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.