Hockey Sarzana | C’E’ IL MONZA SULLA STRADA DI CREDIT AGRICOLE SARZANA CHE CERCA LA PRIMA VITTORIA STAGIONALE.
18919
single,single-post,postid-18919,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-10.0,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive

C’E’ IL MONZA SULLA STRADA DI CREDIT AGRICOLE SARZANA CHE CERCA LA PRIMA VITTORIA STAGIONALE.

DSC00608

C’E’ IL MONZA SULLA STRADA DI CREDIT AGRICOLE SARZANA CHE CERCA LA PRIMA VITTORIA STAGIONALE.

SarzanaMonza non è mai stata una partita banale, ci si aspetta spettacolo dalla sfida tra Credite Agricole Sarzana e TeamServiceCar Monza, che la scorsa stagione si sono contesi l’ultimo posto dei playoff per diversi mesi.  Sabato giochiamo al Vecchio Mercato e dobbiamo essere tutt’uno pubblico e squadra. Abbiamo bisogno della città e abbiamo bisogno della bolgia che solo il Vecchio Mercato può creare. – dice il Presidente Corona – Certo che trovare la prima vittoria della stagione darebbe una piega positiva al nostro campionato. Per questo invito i tifosi a riempire il Vecchio Mercato e a spingere i nostri ragazzi alla vittoria, sono certo che gli Incessanti ci indicheranno la strada per conquistare il primo successo stagionale.  (nella foto il capitano Davide Borsi e Francisco Ipinazar nella gara contro lo Sporting Lisbona).


SarzanaMonza non è mai stata una partita banale, ci si aspetta spettacolo dalla sfida tra Credite Agricole Sarzana e TeamServiceCar Monza, che la scorsa stagione si sono contesi l’ultimo posto dei playoff per diversi mesi. “Ora però basta processi sommari – dice il Presidente Maurizio Corona – , riferendosi alla partita persa a Trissino – che poi continua – Noi a Trissino siamo tutti mancati un pochino, non siamo stati il Sarzana devastante della scorsa stagione, ma questo succede, quando hai  una squadra giovane  sono dazi che devi pagare e che devi mettere nel conto. Però ora guardiamo avanti, basso profilo e al pezzo che abbiamo una salvezza da conquistare. Sabato giochiamo al Vecchio Mercato e dobbiamo essere tutt’uno pubblico e squadra. Abbiamo bisogno della città e abbiamo bisogno della bolgia che solo il Vecchio Mercato può creare. Certo che trovare la prima vittoria della stagione darebbe una piega positiva al nostro campionato – continua il presidente – ma sabato non sarà per niente facile, incontriamo una buona squadra, il Monza è la stessa squadra della passata stagione , è una squadra giovane con molto pattinaggio oramai è una realtà ben consolidata perchè ormai il livello delle sue prestazioni è costante. Noi, quindi, dobbiamo affrontarli con lo stesso spirito e la stessa intensità che è nel nostro dna e in quella del nostro condottiero. Ed è per questo che faccio appello ai tifosi – conclude Corona –  di riempire il Vecchio Mercato e di spingere i nostri ragazzi alla vittoria, domani sera voglio la bolgia.  Sono certo  che i ragazzi degli Incessanti risponderanno positivamente  al mio appello e ci indicheranno la strada per conquistare i primi punti di questa difficile stagione.  Fa eco il capitano Davide Borsi “Sabato sera sarà la prima partita casalinga della stagione e sono felice di ritrovare il nostro grande pubblico che  ci aiuterà a fare una bella partita !!!  giochiamo contro una buona squadra e dovremmo dare tutto per prenderci i tre punti.” Undici soli precedenti tra Teamservicecar Monza e Carispezia Hockey Sarzana, frutto delle gare  delle ultime   nel 2015-16  una vittoria per parte, nella stagione 2016-17 quattro sfide, due in campionato,  con ancora una vittoria per parte e poi nella competizione Europea  la vittoria dei Sarzanesi nell’andata  e la vittoria dei brianzoli con il risultato di 3 a 1 nella gara di ritorno che comunque non è bastata per il passaggio del turno, che ha visto il successo dei liguri ai tiri di rigore. Nel 2017-18 due vittorie della formazione di Tommaso Colamaria, la prima a Monza e la seconda a Sarzana al termine di una gara viziata da un clamoroso “errore tecnico”. La scorsa stagione la vittoria dei Sarzanesi all’andata  con il punteggio di 7-4, tra i marcatori sarzanesi:  5 Rossi, 1 Borsi e Rampulla, per i monzesi, Zucchetti, Ollè, Martinez e Franci. e il pareggio nella partita di ritorno in Brianza, oltre  alla vittoria rossonera nella semifinale di Federation Cup. Il Monza del Direttore Generale Cirio Girardelli prosegue nel suo ambizioso progetto, partito nelle scorse stagioni, mirato a valorizzare  giovani  provenienti da  varie realtà; sabato scorso ha perso al debutto casalingo contro l’ambizioso Valdagno ma certamente arriverà a Sarzana motivatissimo e  giocherà a viso aperto come ha sempre fatto negli scorsi  campionati ogni qualvolta si è presentato al Centro Polivalente.  Venendo alla formazione brianzola, mancati i playoff per un soffio, il TeamServiceCar è ripartita subito ad aprile confermando completamente la rosa degli ultimi due anni, cercando di rimanere stabilmente tra le prime otto. La squadra di Tommaso Colamaria annovera Stefano Zampoli (1999) e  Lorenzo Uboldi (1998) tra i pali; in difesa lo spagnolo Marc Ollè (1992), l’argentino Julian Martinez (1989); ed il bassanese Pietro Lazzarotto (2001), le ali Davide Nadini (1991) e Matteo Galimberti (2001) e gli attaccanti Matteo Zucchetti (1997), Pol Franci (1997) e Sebastiano Schena (2000). La conferma anche in Eurolega per il secondo anno consecutivo, dopo aver sfiorato l’accesso ai Quarti: sarà ancora il Noia lo sfidante principale insieme al Porto ed agli svizzeri del Biasca. Ipotetico Quintetto iniziale: Stefano Zampoli, Julian Martinez, Matteo Galimberti, Pol Franci, Marc Ollè. La squadra rossonera sarà al gran completo. Per la squadra di Alessandro Bertolucci è l’occasione di ritrovare la via della rete, in due uscite ufficiali, prima nella Coppa Continentale e poi alla prima di campionato, nell’arco di 100 minuti giocati, zero marcature. Con Bertolucci allenatore non era mai accaduto. Si giocherà Sabato 5 Ottobre alle 20.45 al Vecchio Mercato di Sarzana. Arbitri: Joseph Silecchia di Giovinazzo (BA), Marcello Di Domenico di Correggio (RE) DIRETTA FISRTV http://bit.ly/hpserieA1-sarzmon – Commento di Alessandro Grasso Peroni.

CondividiShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+
No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.